Micaela Petroni nasce a Roma nel 1967.

Dopo il diploma, segue un corso biennale di formazione professionale per fotoreporter . Inizia a lavorare come freelance nel campo della musica e dello spettacolo, realizzando ritratti per diversi artisti italiani e stranieri. Una serie di riconoscimenti la portano a collaborare con le principali riviste del settore, case editrici e discografiche. Contemporaneamente lavora per l’Università La Sapienza di Roma, curando per cinque anni, la documentazione di uno scavo archeologico, e in seguito lavora con il direttore del Museo dell’Immagine Fotografica e delle Arti Visuali dell’Università di Roma Tor Vergata, per il quale cura le pubbliche relazioni e collabora alla realizzazione delle mostre di fotografia.

Successivamente collabora con Edizioni Radiofandango, per la realizzazione di copertine di cd, l’ultimo realizzato per l’artista Nada in occasione del 57° Festival di Sanremo.

Dal 1994, interrompe progressivamente la sua attività professionale per approdare ad un uso della fotografia molto personale focalizzato sull’indagine della sua identità. L’incontro e la successiva amicizia con il pittore Domingo Notaro, l’aiutano a immettersi in un percorso artistico caratterizzato dalla creazione di opere più simili a diari che a tele, sempre più vicine ad un’arte che è luogo delle molteplicità dell’io.